La vita sui social è un’altra cosa


Life / sabato, Settembre 9th, 2017

La vita sui social non è quella reale, ma nel 2017 tendiamo a confonderle. Se non aggiorniamo la bacheca di Instagram ogni 2 minuti non stiamo bene. Pubblicare almeno una stories su Instagram al giorno, oggi, rientra tra i bisogni primari di un essere umano.

Dobbiamo far sapere a tutti che ci siamo iscritti in palestra e che però continuiamo a sfondarci di sushi con i nostri amici. Dobbiamo far sapere a tutti che abbiamo superato l’esame con trenta e lode e che viviamo una vita bellissima.

Ma la nostra vita è davvero così bella? Quelle che mostriamo sui social sono davvero le cose più belle della nostra vita? O le cose più belle le assaporiamo proprio quando il cellulare lo dimentichiamo in tasca dei pantaloni o infondo alla borsa?

Usciamo, parliamo, conosciamo le persone per quello che dimostrano realmente e non per quello che vediamo sui social. E ve lo dico io che con i social ci ho fatto il mio lavoro.

Non stiamo con il telefono in mano a far stories tutta la sera se usciamo con i nostri amici, parliamo con loro.

Non tagghiamoci presso Castel San Pietro postando una nostra foto, ma godiamoci le luci di Verona vista dall’alto e abbracciamo la persona che abbiamo accanto.

Non viviamo di social, di pollici che scorrono sullo schermo e di post pubblicati su Facebook. Viviamo di parole con i nostri amici, di abbracci con le persone a cui teniamo, e di momenti unici che non sai mai se torneranno indietro.

Ho sempre pensato, che se quando esci con una persona torni a casa con il telefono ancora carico, probabilmente quella persona è quella giusta. Fateci caso.

One Reply to “La vita sui social è un’altra cosa”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *