Pensieri personali di un pomeriggio di metà Ottobre


Life / giovedì, Ottobre 19th, 2017

È il 18 ottobre, e sono a Milano per un convegno sui social di cui siamo partner con PopCorn. Ci ha appena ospitato Federico nel suo appartamento, molto accogliente. Mi assicuro subito che il materasso della camera sia comodo, e con i miei due cuscini sotto la testa mi rilasso un pochino dopo il viaggio. Guardo fuori la finestra della camera da letto, un cielo grigio, con finestre di palazzi e nient’altro. Ci sono delle tende molto sottili, verdi, e una luce soffusa che da proprio la sensazione di relax. Metto sul mio JBL GO la playlist con i migliori successi dei Passenger.

A kindly remember Passenger

E la mia testa inizia a pensare. Inizia a pensare a questo periodo, a questo ultimo anno. Quando ci avviciniamo a Natale e a Capodanno solitamente si tirano un po’ le somme dell’anno trascorso, quali sono le cose che sono andate bene e quali sono quelle andate male. E mi rendo conto di essere stato davvero fortunato.

In questo anno trascorso ho vissuto tantissime esperienze, ho conosciuto tantissime persone e mi sono innamorato. In questo anno ho preso tantissimi voti alti all’università, ho vinto un workshop, ho presentato davanti a esponenti mondiali dei progetti aziendali. In quest’anno ho reso orgogliosi i miei genitori, mio fratello ha compiuto 18 anni e mia nonna continua a chiamarmi “Ni”. In quest’anno sono successe tantissime cose, momenti intensi, viaggi e qualche momento di relax in giro per l’Italia. Ma una delle cose che mi hanno dato la carica più di altre è stata quella di volermi mettere a nudo davanti a milioni di persone. Ho voluto iniziare a raccontare di me e dei miei pensieri attraverso un blog personale, perche molte persone ancora non mi conoscono.

E quella finestra, da cui vedo fuori, mi da speranza ancora, di riuscire a volare in alto, e anche se il cielo grigio di continuare a volare. Anche se infondo a me il cielo grigio piace un sacco.

Comunque il materasso è comodo, le canzoni sono belle, e la mia ragazza mi manca sempre di più, ma tornerò presto.

2 Replies to “Pensieri personali di un pomeriggio di metà Ottobre”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *